Pubblicato il

Uno studio a vista nel soggiorno

In uno degli ultimi post ho mostrato un progetto di un ufficio nascosto nel soggiorno.
Oggi vi mostrerò un progetto con uno studio a vista nella zona giorno.

E’ in aumento la richiesta di scrivanie nei soggiorni e a differenza di qualche anno fa, quando mi si richiedevano scrittoi con funzione più o meno decorativa, oggi mi richiedono vere e proprie postazioni funzionali con tanto di spazio per computer ed accessori vari.

Non voglio certo analizzare questo tipo di cambiamento nei costumi degli italiani sotto il profilo sociologico(più facebook meno piazza) ma prendendo atto che la richiesta è in aumento vi mostro questo progetto e provo ad indicarvi varie soluzioni alternative.

Questo ambiente era già parzialmente arredato e lo stile era chiaramente classico.
Ho utilizzato il programma giorno della ditta Marchetti per disegnare tutto quello che vedi nel rendering, dalla parete attrezzata con tv, all’angolo studio a sinistra del camino , completando la zona di ingresso con degli armadi guardaroba incassati.

Utilizzo spesso questo prodotto perché è assai versatile oltrechè di grande impatto visivo grazie all’utilizzo esclusivo del legno massello lavorato in svariati effetti materici e cromatici .
La  Marchetti è una delle mie aziende preferite e nonostante i costi elevati ampiamente giustificati dalla qualità assoluta e dalla bellezza graffiante dei prodotti, io la propongo regolarmente ottenendo una grande soddisfazione condivisa dagli stessi clienti.

Quindi se vuoi un angolo studio nel soggiorno puoi prendere spunto dalle idee che ho già presentato e se intendi rivolgerti ad un negozio di arredamento puoi richiedere per il progetto l’utilizzo di programmi per la zona giorno.

In questa immagine puoi vedere addirittura una composizione standard con scrivania integrata nella parete attrezzata.

Questa parete è della ditta Napol ed è disponibile in tante altre versioni di colori ed essenze.

Se avete quindi bisogno di una zona studio nel soggiorno ecco quindi alcune regole:

  • Se avete poco spazio e volete nascondere scrivania e attrezzature, potete utilizzare delle scaffalature con ante scorrevoli ed attrezzarne l’interno (vedi il post precedente).
  • Se avete poco spazio e volete tenerlo a vista potete utilizzare mobili attrezzati che prevedono l’inserimento di piani scrivania.

Se volete realizzare una zona studio nel soggiorno non venite da me se:

  • vi serve per portarvi il lavoro a casa;
  • dipendete da internet e volete evitare crisi di astinenza;
  • avete la mania del controllo e non ve la sentite di attrezzare a studio altre pur disponibili stanze;
  • volete studiare e non perdervi i programmi visibili all’unico televisore di casa.

Michele De Biase

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.