Pubblicato il

Sei regole per una zona giorno perfetta. Capitolo 10

sabrina 2

 

Ultimo capitolo della serie sulla zona giorno, letta da oltre diecimila appassionati in meno di un mese.

Prima di continuare vorrei ricordarti che la maggior parte dei consigli che hai trovato sono estensibili a tutti gli ambienti della casa e il contenuto degli ultimi due articoli va ben oltre l’arredamento ed è valido in tutti i settori ed in modo particolare nel campo delle relazioni e delle vendite.

Non ho mai fatto i conti di quanto mi sia costata la mia formazione ma non c’è dubbio che si parla di svariate decine di migliaia di euro e se mi fosse capitata la fortuna di trovare gratutitamente informazioni come quelle che sto dando nei miei articoli, sicuramente avrei parecchi soldi in più sul mio conto corrente.

Quindi ti chiedo con forza di non fare l’errore tipico di sottovalutare questo tipo di “informazione” solo perchè è gratis.

L’informazione sta alla mente come il latte materno sta al bambino.

Prima di proseguire rileggi il capitolo precedente:

LA CATEGORIA

 

Fa maggiore. In questa categoria ci sono coloro che attivamente ricercano il modo di faciltarsi la vita.

Gatto5

Caratteristiche salienti

I Fa maggiore non sprecano risorse ed utilizzano la loro intelligenza per cercare scorciatoie.

Ogni cosa deve essere fatta con lo sforzo necessario e sufficiente e tutto il tempo che riescono a guadagnare viene utilizzato per il proprio piacere.

Scelta degli arredi

Gli arredi vengono scelti anche in base all’interlocutore che deve essere in grado di risolvere agevolmente tutti le problematiche in breve tempo.

Le problematiche riguardano la praticità e  la funzionalità che spesso precedono l’estetica.

Nella zona giorno del Fa maggiore trovano posto divani comodi e facilmente sfoderabili, lineee poco impegnative, mobili facili da pulire e stili che non passano di moda perchè una volta fatto l’acquisto è preferibile non perdere tempo a rifarlo.

Amano il chiavi in mano e delegano le scelte più complicate all’arredatore.

Fa minore. Nella categoria del Fa minore ci sono quelli che si  facilitano la vita accettando più o meno tutto quello che gli capita, a condizione che questa accettazione non comporti nessuno sforzo e men che meno alcun sacrificio.

fauna-bradipo

Caratteristiche salienti

I Fa minore sono lenti nel parlare, lenti nei movimenti e a differenza di quello che dice il proverbio non vanno molto lontano.

Conducono una vita orgogliosamente ai limiti della mediocrità e la sufficienza è la massima ambizione.

Non si sforzano di migliorare e non si accorgono della loro palese inferiorità nei confronti di chi si impegna né si pongono problemi in merito a qualsiasi forma di confronto o competizione.

Scelta degli arredi

Il Fa minore acquisterebbe una casa tutta arredata e se proprio deve fare il grande sforzo di impegnarsi a scegliere dei mobili cerca la soluzione più semplice e la meno dispendiosa sotto ogni forma.

Ama tutto quello che è comodo, semplice, pratico, agevole ed è in grado di delegare integralmente la scelta dell’arredamento al partner, ad un arredatore o al rivenditore di fiducia.

Divani comodi e semplici, pareti essenziali e pochi accessori sono gli elementi che caratterizzano la spoglia e spesso incompleta zona giorno del Fa minore.

Sol maggiore.Nella categoria Sol maggiore ci sono gli analitici dei soldi, che utilizzano tutto il tempo a loro disposizione alla ricerca di un risparmio meditato di denaro e di tutto quello che ha valore.

download

Caratteristiche salienti

I Sol maggiore odiano ogni forma di spreco e analizzano qualsiasi spesa con la lente di ingrandimento.

Possono spendere anche ingenti somme di denaro ma quello che acquistano deve valere più della somma spesa e deve durare in eterno.

Non amano le mode e le tendenze, sono prudenti e sono evidentemente “classici” nel portamento e nello stile.

Scelta degli arredi

I Sol maggiore acquistano solo arredi senza tempo, linee rassicuranti e qualità assoluta.

Se non dispongono della somma necessaria a garantirsi la giusta qualità preferiscono aspettare anziché prendere prodotti che potrebbero non durare tutta la vita e non fanno finanziamenti se non sono a tasso zero.

Amano il tradizionale e non disdegnano l’inserimento di mobili d’antiquariato soprattutto se c’è la possibilità di una rivalutazione nel tempo.

Sol minore. I Sol minore pensano continuamente ai soldi e cercano ossessivamente offerte e promozioni allo scopo di spenderne il meno possibile.

offerte-promo-chianciano-terme

Caratteristiche salienti

I Sol minore acquistano solo ai saldi e inseguono l’affare che diventa l’obiettivo principale.

Fanno infiniti confronti  anche per acquistare prodotti di poco conto non dando valore al proprio tempo.

Le parole magiche sono, “sottocosto”, “liquidazione totale”, “svendita” e tutto quello che possa far risparmiare soldi.

Scelta degli arredi

E’ evidente che la zona giorno del Sol minore è pesantemente condizionata da scelte di natura economica e spesso l’armonia di insieme ne risente.

Lasciano molto spazio ad arredatori e consulenti naturalmente a patto che le consulenze siano “consigli” e quindi gratis.

La maggiore. Nella categoria del La maggiore ci sono coloro che vogliono  lasciare un segno di se ai posteri anche in modo anonimo, impegnandosi attivamente e diligentemente per creare imprese memorabili a vantaggio dell’umanità.

logocanzoniecologia

Caratteristiche salienti

Il bisogno primario di garantire la continuità della specie si evolve nel bisogno di dare un senso alla propria esistenza, lasciando una traccia del proprio passaggio sulla terra.

Questa ricerca, nei La maggiore è condita di etica e rispetto verso gli altri e verso il mondo intero e non di egocentrismo e voglia di emergere.

In questa categoria ci sono infatti ecologisti ed ambientalisti attivi nel garantire un futuro all’umanità.

Scelta degli arredi

La zona giorno dei La maggiore è sobria e dalle linee morbide e naturali.

I colori sono caldi e i materiali assolutamente ecologici.

Trovano spazio oggetti e arredi di diverse culture e la disposizione, che in genere non segue un progetto, si completa nel tempo perché è frutto dell’esperienza del proprio vissuto.

La minore. Nella categoria del La minore ci sono tutti quelli che pur non avendo i mezzi,  vogliono lasciare un segno di se e non passare inosservati.

pavone.

Caratteristiche salienti

I La minore sono ossessionati dal successo e la loro ambizione sfocia spesso nell’esibizionismo.

A differenza del Do minore (Dominante assoluto),  il bisogno di primeggiare del La minore nasce dalla propria insicurezza e spesso  gli appartenenti a questa categoria si nutrono del proprio ologramma che riflette lo status di persone di successo.

Scelta degli arredi

La zona giorno del La minore è una copia di quella di persone in vista, di quella della pubblicità o vista nei film.

Amano le contraffazioni che fanno passare per originali e pur rincorrendo svendite e promozioni, preferiscono operare in incognito.

Si convincono di aver sostenuto ingenti spese in realtà mai sostenute e di ciò si vantano tanto da finire per acquistare prodotti al di sopra delle proprie possibilità, indebitandosi e mettendo nei guai se stessi e gli altri.

Si maggiore. I Si maggiore sono persone solide e concrete, non amano i fronzoli e vanno dritti al sodo consapevoli che tutto quello che è solido e sicuro è l’unica cosa che vale la pena di acquistare.

toro-corna

 Caratteristiche salienti

I Si maggiore mostrano grande sicurezza nel linguaggio verbale come in quello non verbale.

Non desiderano primeggiare né mettersi in evidenza ma solo garantirsi una vita senza problemi e nell’ottica di evitare inutili perdite di tempo preferiscono prodotti testati da coloro che hanno esigenze uguali.

Conoscono con chiarezza le proprie esigenze e sono risoluti nelle decisioni e negli acquisti.

Scelta degli arredi

Praticità, funzionalità, robustezza, essenzialità sono le caratteristiche che il Si maggiore ricerca negli arredi.

Non ama meccanismi complessi, ante scorrevoli, tecnologia e innovazione e tutto quello che gli risulta poco stabile.

Non gli interessa il design né i vari marchi soprattutto se sospetta che siano tutta pubblicità e poca qualità.

Si minore. Nella categoria del Si minore ci sono coloro che non osano, non rischiano e ricercano solo quello che gli da’ sicurezza.

pecore-1024x683

 Caratteristiche salienti

I Si minore non cambiano meccanico, idraulico, fornitore, partner eccetera.

Sono spesso simpatici ed accondiscendenti e la loro profonda insicurezza li porta a

cercare di conquistare il prossimo con garbo e simpatia.

Acquistano solo prodotti testati da tempo e diffidano delle novità.

Scelta degli arredi

I Si minore scelgono prodotti verificati e garantiti e hanno bisogno di interlocutori stabili in grado di arginare i milioni di dubbi che nascono e si moltiplicano.

Hanno bisogno del parere di esperti chiaramente “testati” ma con diplomazia, dopo aver richiesto decine di soluzioni, finiscono per optare per quella più semplice.

La zona giorno quindi è in linea con le tendenze a condizione che non siano insolite e stravaganti.

<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<

E’ molto probabile che tu ti riconosca in più di una categoria e questo è normale ma di certo, l’associazione di due di esse in genere rappresenta l’80% delle caratteristiche di ognuno.

CONCLUSIONI

A molti potrebbe sembrare strano l’inserimento di questo argomento all’interno di una serie di regole tecniche di arredamento.

Questa percezione di incongruità è dovuta essenzialmente al modo comune di vedere l’arredamento che è focalizzato sulla riuscita estetica dell’insieme prescindendo da chi ci vive.

Gran parte del contenuto dei dieci capitoli è stato dedicato alla parte tecnica per raggiungere questo scopo e gli ultimi due riguardano un aspetto poco considerato ma fondamentale per raggiungere l’obiettivo più importante.

L’obiettivo supremo infatti  non è solo quello di realizzare un bell’arredamento ma quello di creare sintonia ed armonia tra l’ambiente ed il proprio mondo interiore.

Michele De Biase.

CAPITOLO 1   IL FULCRO

CAPITOLO2    IL MODULO

CAPITOLO3    I COMPONENTI

CAPITOLO4    COME SI PROGETTA UNA PARETE ATTREZZATA

CAPITOLO5     IL DIVANO

CAPITOLO6     LO STILE

CAPITOLO 7     LA COORDINAZIONE – LE FORME

CAPITOLO 8     L’ARMONIA CROMATICA

CAPITOLO 9      LA CATEGORIA

 

Michele De Biase presentazione

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

4 pensieri su “Sei regole per una zona giorno perfetta. Capitolo 10

  1. Il Fa Minore mi ricorda qualcuno…,cmq questo capitolo è veramente interessante…non che glia altri non lo siano ..ma questo mi piace proprio !!!!!

  2. Grazie Anonimo, mi piacerebbe conoscere il tuo nome e quello del tuo amico.

  3. Geniale!!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.